fbpx

Come fare Storytelling

  • Scritto da: Rachele Soliera

Lo storytelling, ovvero comunicare attraverso le storie, è il mezzo più antico adottato dall’uomo per tramandare conoscenza, situazioni, emozioni. Tutto ciò che noi definiamo come “fatti” sono influenzati dalle storie e da come queste siano state interpretate.

Cos’è lo storytelling

Le storie celebrano la nostra cultura, sono il testamento della vita che abbiamo condotto. Aiutano a trasmettere i messaggi in modo più semplice e accattivante rispetto a comunicazioni più formali e distaccate che dopo pochi minuti vengono dimenticate.

“Le storie rappresentano quello che pensiamo, il significato che diamo alla nostra vita. Possiamo chiamarli schemi, mappe mentali, scritti, modelli, metafore o narrazioni. Le storie sono ciò che utilizziamo per spiegare come funzionano le cose, come prendiamo decisioni, come riusciamo a convincere gli altri, come capiamo il nostro posto nel mondo, creano identità, definiscono e insegnano valori sociali”

—Dr. Pamela Rutledge

Per questo motivo lo storytelling è considerato uno dei mezzi più potenti utilizzati dal marketing per rendere vivo il brand e coinvolgere il consumatore/target in un viaggio ricco di emozioni. Ma affinché questo accada la “storia” deve essere autentica, creativa e ricca di ispirazione.

Cosa significa fare storytelling

Fare storytelling non significa inventarsi delle storie ma piuttosto raccontare in modo emozionale ed esperienziale la vera ragione per cui il tuo business esiste, il perché hai sviluppato quei brand e quei servizi, quali bisogni volevi soddisfare, a quali domande volevi rispondere.

Alcuni credono che basta un buon contenuto per creare un buon storytelling, ma non è così! Spesso il contenuto è pura informazione tecnica, una spiegazione fredda delle caratteristiche specifiche di un prodotto o servizio, niente a che fare con le emozioni che lo storytelling è capace di generare, l’esperienza che permette di vivere o le immagini che può evocare.

I fondamenti dello storytelling

Lo storytelling non è un esercizio one-off, fatto una volta è per sempre, ma piuttosto un esercizio continuo di coerenza e adattamento rispetto all’evoluzione dei bisogni dei nostri clienti/target.

Come in una fiaba, una brand story per essere accattivante e seducente deve essere composta da tre atti: 1.Spiegazione e contestualizzazione della situazione; 2. Racconto del conflitto/problema; 3. Offerta della soluzione.  A questi va aggiunto un quarto atto: la call to action, ovvero l’azione sottintesa che porta a motivare, incoraggiare l’acquisto del prodotto/servizio.

La storia deve raccontare qualcosa di personale: Pensate a quando il brand è nato, cosa vi ha ispirato, cosa vi ha spinto a creare l’azienda, qual è stata la vostra personal mission, ma soprattutto quali erano i bisogni del vostro target quando avete fatto tutto questo.

La storia deve essere coinvolgente e reale. Sebbene sia importante raccontare la propria storia è la narrazione dei clienti che ha l’impatto maggiore e di più lunga durata sul brand. Il cliente dovrebbe sempre essere il protagonista principale, e l’azienda/brand lo strumento che offre la migliore soluzione.

Lo Storytelling: Un bellissimo esempio

Un bellissimo esempio di storytelling è dato da questo video della SAS-Scandinavian Airlines dove al posto di parlare di affidabilità di aerei e di rotte parla delle storie e delle emozioni delle persone che aspettano agli arrivi i propri cari. Ne consiglio la visione

I media dello Storytelling

Non esiste un mezzo ideale per raccontare una storia: film, blog, social channel, carta stampata, ….  ogni mezzo suscita una diversa reazione; la cosa importante è capire quale storia raccontare o come adattare la storia a seconda del mezzo utilizzato.

Ma la cosa veramente fondamentale è l’ascolto! Un bravo storyteller deve saper ascoltare la propria audience, in modo da comprenderne desideri e paure, credenze e comportamenti. Deve continuare ad ascoltare l’evoluzione della propria storia intercettare le possibili reazioni dell’audience e pianificare nuove iniziative che diano nuova linfa alla storia e nuovi stimoli verso la call to action attesa.

Emozioni, autenticità, connessioni personali e stimolo all’azione. Tutto questo è storytelling!

 

Se vuoi approfondire l’argomento, comprendere meglio che cos’è una “Brand Story” e qual è il processo da seguire per costruirne una efficace ed indimenticabile, partecipa al corso:

“Lo StoryTelling: Se vuoi far crescere il tuo business impara a raccontare il tuo Brand!”

organizzato in collaborazione con TIM WCAP (l’hub di Open Innovation di TIM) che insieme con Antonia Colasante terremo il 30 novembre a Roma nella sede di TIMWCAP di Trastevere.

corso brand storytelling

Si tratta di un corso innovativo ed esperienziale che mixa la parte didattica, necessaria per trasferire le conoscenze base sui processi di Storytelling, con una parte fortemente interattiva e partecipativa, realizzata attraverso l’utilizzo di un Brand Storytelling Canvas.

Il corso si rivolge a startupper, imprenditori, professionisti o manager interessati a conoscere e sperimentare, in modo attivo e ludico la costruzione degli elementi fondanti lo Storytelling.

30 nov 2018 – 9:00 – 17:30  TIMWCap Roma, via Aurelio Saliceti 10 (Trastevere)

Dettagli e iscrizione su eventbrite http://bit.ly/2CI2ePB