fbpx
Rachele Soliera > Blog > “Cosa Accadrebbe se” … l’importanza del “Future Scenario” nei giorni del Corona Virus

“Cosa Accadrebbe se” … l’importanza del “Future Scenario” nei giorni del Corona Virus

  • Scritto da: Rachele Soliera

Cosa accadrebbe se ….

Mai come in questi giorni molte aziende si rammaricano per non essersi poste questa domanda in tempi non sospetti.

Il Corona Virus ci ha messo di fronte ad un evento plausibile (ovvero credibile, verosimile) ma non necessariamente prevedibile in quanto esterno al modo in cui noi siamo abituati a fare previsioni, basate su trend e analisi di dati storici proiettati nel futuro.

Nel suo “Scenarios: The Art of Strategic Conversation” Kees van der Heijden spiega come la pianificazione dello scenario permetta alle aziende di allontanarsi dal pensiero lineare e di comprendere meglio i cambiamenti esterni.

La Shell è stata la prima compagnia al mondo a lavorare sugli Scenari, ovvero possibili visioni del futuro che rispondessero alla domanda “cosa succederebbe se…” per esplorare soluzioni e prendere decisioni più giuste.

Questo approccio innovativo e strutturato permette di identificare grandi criticità (come il Corona Virus) che potrebbero colpirci in futuro, e immaginare come queste possano plausibilmente evolversi. Non si tratta di prevedere ciò che accadrà, ma di esplorare ciò che potrebbe accadere.

“Future Scenario” è un modulo avanzato della metodologia Lego® Serious Play®, per il quale sono certificata. Aiuta le aziende a costruire scenari futuri plausibili all’interno dei quali ci si potrebbe trovare a competere nei prossimi anni.

Si tratta di un processo creativo che permette non solo di esplorare e visualizzare diverse sfide, minacce e opportunità plausibili che potrebbero verificarsi. Inoltre aiuta a capire se e quanto la nostra azienda sia pronta ad affrontare i cambiamenti e a sfruttarne i possibili vantaggi, o se invece si debba riorganizzare per tempo per non restarne sopraffatta.

Creare degli Scenari significa rendere visibile le cose oggi invisibili, modificare i nostri schemi mentali spingendoci a sviluppare la nostra strategia in modo da renderla solida e funzionale rispetto ai diversi contesti nei quali ci troveremo ad operare.

E la tua azienda quanto è pronta ad affrontare al meglio eventi plausibili e a vincere la sfida?

Chiedi un preventivo senza alcun impegno o maggiori informazioni, sarò lieta di poter rispondere alle tue domande.