fbpx

Business Design

Offrire un buon servizio di consulenza oggi significa anche avvalersi di metodologie e approcci innovativi che aiutano a “sfruttare” in modo positivo e coinvolgente le potenzialità e le conoscenze interne all’azienda e a generare quella partecipazione attiva al progetto indispensabile nella fase di accettazione e implementazione.

Cos’è Il Business Design

Il Business Design è un approccio “scientifico” alla consulenza. Nasce dall’unione tra la consulenza classica gestionale, maggiormente guidata dagli aspetti finanziari e dai trend di mercato, e il Design Thinking, un approccio al problem solving pratico e creativo incentrato sulla persona e sui suoi bisogni.

Si avvale di elementi visuali, come il Business Model Canvas o il Value Proposition Canvas, e della partecipazione attiva di più componenti dell’organizzazione, per studiare e creare modelli di business in grado di delineare le caratteristiche principali e peculiari del progetto imprenditoriale che si sta analizzando e testare in tempo reale e a costi contenuti le soluzioni individuate.

Il ruolo del Business Designer è quello di guidare i componenti dell’azienda in un’alternanza di fasi divergenti, in cui si dà spazio a tutte le informazioni/idee/conoscenze, e di fasi convergenti, in cui si fa sintesi.

Il processo inizia sempre con una riflessione sugli asset che si hanno a disposizione per progettare e su eventuali vincoli di cui tener conto, per poi passare a comprendere e analizzare il contesto, i trend e gli utenti del nostro potenziale prodotto, servizio o processo.  Gli insights generati (fase divergente) vengono di volta in volta condensati (fase convergente) e costituiscono il punto di partenza per una fase nuovamente divergente di generazione di idee. Le idee/soluzioni ritenute più importanti vengono di volta in volta prototipate e testate.

Elementi progettuali del Business Design: il Minimum Viable Process

Nella mia attività di Business designer mi avvalgo in gran parte del Minimum Viable Process, un processo consulenziale “zippato” (sviluppato da beople) applicabile a qualsiasi azienda o start-up, per chiarire e allineare tutta l’organizzazione circa il modello di business, ridefinire il mercato e le sue logiche, sviluppare ed enfatizzare la value proposition, comprendere i customer needs, individuare i driver d’acquisto e sviluppare un piano d’azione realmente implementabile.

Il tutto in tempi rapidi e a costi contenuti!

Il processo si articola su 4 passaggi chiave. Ogni passaggio è facilitato da una mappa visuale che verrà compilata con il contributo di tutti i partecipanti. Le informazioni inserite nelle mappe vanno validate prima di passare al passaggio successivo.

Business Model Canvas

Per mappare in modo chiaro e sintetico in che modo l’azienda è in grado di generare e distribuire valore per i propri clienti.

Si compone di 9 blocchi, ognuno dei quali descrive un aspetto fondamentale del modello di business.

Solution Design Canvas

Per costruire una “proposta di Valore” significativa e differenziante per il nostro cliente. Questa mappa aiuta nella fase di approfondimento della conoscenza del cliente. analizza in profondità i meccanismi di decisione dei clienti e le loro dinamiche di scelta per assicurarsi di generare soluzioni davvero adatte ai loro bisogni.

Customer Experience Canvas

Per massimizzare l’esperienza d’acquisto del cliente. Aiuta ad analizzare e scomporre le azioni che il cliente/utente compie prima, durante e dopo l’acquisto del nostro prodotto/servizio; ad individuare i cosiddetti ‘momenti della verità’, quelli in cui clienti e prospect entrano in contatto con l’azienda, dando suggerimenti su come sfruttarli per conquistarli e fidelizzarli.

Action Plan

Il processo si conclude con la formulazione di un piano di azioni concrete e realmente realizzabili.

In questa fase vengono definiti gli obiettivi nati dalle opportunità individuate lungo il percorso, le azioni necessarie per portarle avanti, un responsabile chiaro ed inequivocabile, i tempi necessari per implementarla e i criteri di misurazione dei risultati.

Testing e validazione

Nel processo di Business Design è fondamentale la fase di validazione che può avvenire a diversi livelli a seconda delle cose da validare e dal momento in cui ci troviamo nel processo. Esistono varie modalità / tecniche di testing e validazione e queste verranno inserite lungo il percorso di consulenza a seconda delle necessità e della fattibilità delle stesse.

Perché usare il Business Design

  • Consente un’analisi strategica a 360* del modello di business dell’azienda, sia da un punto di vista interno (risorse, attività, proposta di valore, partner) che da quello esterno (clienti-relazioni-canali). Aiuta a comprendere le relazioni e le connessioni che intercorrono tra i diversi elementi e attori che lo compongono e ad individuare le opportunità e le minacce.
  • E’ un approccio strategico capace di far emergere e “sfruttare” il patrimonio di conoscenze interne attraverso l’utilizzo di un linguaggio semplice e il coinvolgimento concreto delle persone che lavorano in azienda, stimolandone il confronto e facilitando la comunicazione e la condivisione tra persone/reparti a volte molto distanti tra loro.
  • La visualizzazione del modello di business su un cartello (o meglio ancora tridimensionale attraverso l’attività di Lego® Serious Play®) ne permette una comprensione immediata e accessibile a tutti livelli e reparti aziendali. La sua realizzazione, fatta in team attraverso canvas e post it, permette una progettazione semplice, condivisa, efficace e facilmente modificabile.
  • Rispetto alla consulenza classica (Top-Down) con il Business Design il progetto viene co-creato con il cliente. Il Business Designer, esperto del metodo, accompagna il cliente, esperto dei contenuti, ad analizzare e strutturare le informazioni, evidenziare rischi e opportunità, a comprendere i principali driver d’acquisto, a comprendere meglio i customer needs e a sviluppare un Business Plan concreto, condiviso e di facile implementazione. Il tutto in tempi e costi estremamente contenuti rispetto alla consulenza classica.

Richiedi un contatto per ridisegnare insieme il tuo modello di business.